LA DIAGNOSI DI INFEZIONE DA HIV

TORNA ALL'INDICE

 

IL TEST DI SCREENING PER HIV

Per documentare con certezza l'avvenuta infezione da HIV è necessario effettuare un test specifico su sangue, il test HIV.
Nel Lazio, il test è eseguibile anche senza prescrizione medica presso i Centri di offerta per il Test di HIV e Counseling (CTC).
Il test è gratuito.
Il prelievo può essere eseguito in qualsiasi momento, non è necessario essere a digiuno e il risultato è generalmente disponibile in tre giorni.

Nessun test attualmente a disposizione può rilevare l'infezione immediatamente dopo il contagio. Il periodo finestra, vale a dire il tempo che intercorre tra l'avvenuto contagio e la positività del test, varia da persona a persona e dipende dal tipo di test utilizzato. Se si sospetta un'esposizione all'HIV a causa di un comportamento a rischio nelle ultime 48 ore, è importante consultare quanto prima un medico che valuterà l'indicazione di una eventuale Profilassi Post-Esposizione (PEP).

Attualmente si dispone di test di screening di quarta generazione che ricercano sia gli anticorpi anti-HIV prodotti dall'individuo, che componenti del virus, come l'antigene p24. Questo tipo di test, normalmente offerto nei principali laboratori ospedalieri, permette la diagnosi già a 20 giorni dal comportamento a rischio (esposizione). Il periodo finestra, che assicura un risultato definitivo, è pari a 40 giorni dall'esposizione.

È sempre garantita la tutela della riservatezza della persona. È inoltre possibile, su richiesta specifica, eseguire il test HIV in forma completamente anonima.
Il risultato viene consegnato personalmente all'interessato, senza possibilità di delega, da personale sanitario formato.

 

 

I TEST RAPIDI

Sono attualmente disponibili test rapidi che permettono di avere un risultato preliminare in pochi minuti e che possono essere effettuati anche al di fuori di strutture sanitarie.
I test rapidi sono di semplice esecuzione e possono effettuarsi su saliva o su goccia di sangue intero capillare.

Alcuni test rapidi sono acquistabili in farmacia senza ricetta medica e possono essere eseguiti in totale autonomia (auto-test o self-test). Il periodo finestra degli auto-test attualmente in commercio è di circa 90 giorni.
Il risultato dei test rapidi è affidabile nelle infezioni croniche, mentre nelle infezioni di possibile recente acquisizione il risultato va interpretato con cautela.
Se il test rapido da esito positivo o dubbio è necessario eseguire il test HIV con prelievo del sangue. E' possibile recarsi presso i Centri di offerta per il test HIV e Counseling presenti nel Lazio.

 

QUANDO ESEGUIRE IL TEST

Tutte le persone sessualmente attive dovrebbero eseguire almeno una volta nella vita il test per l'HIV. Anche se si è in una relazione stabile e monogama è consigliabile che entrambi i partner eseguano almeno una volta il test, indipendentemente da ogni valutazione di rischio.
Il rischio di infezione è maggiore nelle persone con i seguenti comportamenti a rischio:

  • rapporti sessuali promiscui e non protetti, in particolare in uomini che hanno rapporti sessuali non protetti con uomini
  • rapporti sessuali con persone con infezione da HIV nota non in terapia antiretrovirale o in terapia ma con quantità di virus nel sangue rilevabile
  • uso di sostanze stupefacenti assunte per via endovenosa

Le persone a maggior rischio di contagio devono eseguire il test più frequentemente, preferibilmente tramite l'accesso ai servizi dedicati del Sistema Sanitario Regionale. Vai alla pagina Dove eseguire il test per consultare l'elenco dei centri.
Inoltre il test è sempre raccomandato in caso di:

  • diagnosi di un'altra infezione a trasmissione sessuale (gonorrea, sifilide, infezione da Chlamydia, Herpes genitale), o di epatite virale, o tubercolosi
  • gravidanza, alla donna ed al rispettivo partner, a prescindere dalla valutazione del rischio

 

PERCHÉ È IMPORTANTE ESEGUIRE IL TEST

Eseguire il test è l'unico modo per venire a conoscenza con sicurezza del proprio stato e mettere in atto conseguentemente le misure e i comportamenti più indicati.

Nel Lazio, come nel resto dell'Italia ed in numerosi altri paesi, una proporzione significativa di persone con infezione da HIV giunge alla diagnosi di infezione molti anni dopo il contagio, spesso quando si sono già manifestati sintomi di malattia e l'immunodeficienza è progredita a livelli avanzati.

Questo fenomeno determina, da un lato la mancata opportunità della persona di accedere in tempi ottimali alle cure appropriate, e di beneficiare pienamente dell'effetto dei farmaci, dall'altro lato la possibilità di trasmettere inconsapevolmente l'infezione ad altri non mettendo in atto comportamenti sicuri e non avvalendosi delle terapie in grado di sopprimere la replicazione virale ed abbattere la quantità di virus circolante.

 

DOVE ESEGUIRE IL TEST

In ogni ASL del Lazio è presente almeno un Centro di offerta per il Test HIV e Counselling (CTC) a cui i cittadini possono direttamente rivolgersi, senza prescrizione medica, per eseguire il test HIV e ricevere l'appropriato counselling informativo e preventivo. Su richiesta specifica è possibile eseguire il test HIV in forma completamente anonima.
L'elenco dei CTC con ubicazione, orari di funzionamento e modalità di accesso è consultabile qui.
Il test HIV può essere anche effettuato con prescrizione medica presso qualsiasi altra struttura pubblica e privata autorizzata o accreditata.

 

MINORI E TEST HIV

Attualmente la normativa vigente in Italia non consente l'accesso al test HIV ai minori senza l'autorizzazione del genitore o del tutore.
Nell'attesa che il Ministero della Salute emani nuove disposizioni in materia che superino tale barriera normativa, è bene che, se un minore ritiene di aver avuto comportamenti a rischio, si rivolga direttamente ad uno dei Centri di offerta per il Test HIV e Counselling (CTC) del Lazio dove gli sarà offerto comunque l'opportuno intervento di counselling informativo, e garantito il percorso più appropriato sulla base della valutazione del rischio corso.