Indietro

03/03/2017 - IL NUOVO REPARTO DI PEDIATRIA E TANTI ALTRI SERVIZI AL POLICLINICO UMBERTO I

Oggi presentiamo quattro nuove ottime notizie che riguardano questa struttura d'eccellenza della nostra sanità e i tanti cittadini che trovano qui cure e professionisti di assoluta qualità: dal nuovo reparto di pediatria al concorso per l'assunzione di 40 infermieri, dalla gare per il reparto di neuropsichiatria infantile di Via dei Sabelli alla nuova toponomastica

03/03/2017 - Va avanti l'impegno della Regione per migliorare i servizi del Policlinico Umberto I con nuovi investimenti, più certezze per il personale, interventi sulle strutture per garantire qualità delle cure e comfort a pazienti e famiglie.

Ecco tutte le novità, in particolare:

Un nuovo volto per il reparto di pediatria, con un investimento di 1,1 milioni: l'inaugurazione di questo reparto si inserisce in un'azione più ampia di riqualificazione dei servizi pediatrici e fa seguito all'apertura dei nuovi reparti di terapia intensiva pediatrica e di oncoematologia pediatrica. Il nuovo reparto di pediatria, completamente rinnovato, si sviluppa su una superficie di 400mq e garantisce più comfort e migliori cure ai piccoli pazienti che saranno ospitati nella struttura, con 10 posti letto completamente rinnovati e dotati di servizi anche per i genitori e di area giochi. Inoltre la Regione ha investito anche per il personale e apparecchiature dei vari reparti specialistici di pediatria.

Al via il concorso per l'assunzione di 40 infermieri: finalmente si torna ad assumere, e proprio oggi parte il concorso per l'assunzione di 40 infermieri, cui si uniranno altre 20 unità di personale che, con la mobilità, possono tornare a prestare servizio all'Umberto I.

Al via la gara il reparto di neuropsichiatria infantile di Via dei Sabelli: due giorni fa è stato approvato il progetto esecutivo per la ristrutturazione del reparto di neuropsichiatria infantile, per un finanziamento complessivo di 631 mila euro. È stata erogata la prima tranche di 126 mila euro circa. Ora può partire la gara.

La nuova toponomastica: la nuova toponomastica era assolutamente necessaria perché i servizi offerti dal Policlinico stanno crescendo significativamente e in questo modo i cittadini potranno essere agevolati nell'orientamento alle cure. Ma non solo: questo è anche un riconoscimento verso i medici e il personale, che costituiscono l'anima del nostro sistema sanitario.

Dopo 17 anni di attesa, pronti i finanziamenti per la ristrutturazione: ora siamo pronti per un¿'altra grande azione per l'Umberto I: dopo 17 anni abbiamo a disposizione le risorse per uno dei più grossi progetti di edilizia sanitaria in Italia: un investimento da 220mln di euro complessivi. La conferenza dei servizi si è conclusa a dicembre. ora è importante accelerare sulla presentazione dei singoli progetti per far partire le gare. Stiamo portando avanti con l'Umberto I. Un lavoro di squadra che ci consentirà di migliorare ancora di più una struttura che è un punto di riferimento di livello nazionale per le cure prestate e per la formazione dei professionisti della sanità.

Tutte le News